Lascia un commento

NE USCIREMO SOLO ATTRAVERSO LA VERA UNITA’ DI POPOLO PRECONIZZATA DAL FASCISMO!

L’ Unità organizzata, genera forza e la soluzione dei problemi

Cari lettori, mentre scriviamo queste righe, è stata comunicata dai media l’ennesima aggressione terroristica ai danni di persone inermi e innocenti, a distanza di pochi giorni da un episodio analogo avvenuto in Francia a Nizza; questa è l’Europa pluto-massonica antifascista che si presenta in questo scorcio finale del 2020, stremata sia dalla propaganda mediatica del terrore che da atti concreti di terrorismo politico! Come al solito, con un tempismo incredibilmente perfetto dal punto di vista di chi gestisce il nuovo “disordine mondiale”, mentre i popoli sono in condizione di oppressione e repressione continua, attuata per mezzo della costruzione globale di un “mega-stato” di Polizia (con la scusante della “pandemia assassina”) e mentre si inizia (in modo ovviamente disomogeneo e con scarse o nulle basi politiche) da parte di alcune frange della cittadinanza a mettere seriamente in discussione la veridicità di quanto ci viene messo davanti agli occhi in modo martellante dalla propaganda dei pennivendoli di regime, ecco che da Vienna giunge la notizia di un attentato terroristico, ad opera di sconosciuti armati fino ai denti,  avvenuto non lontanissimo da una Sinagoga (chiusa)! Le vittime di cui si ha contezza sono 4, e decine sono i feriti ricoverati (qui). Inutile sottolineare nuovamente la dinamica di questi atti criminali disgustosi: invitiamo i nostri lettori a rivedere i nostri commenti relativi a casi analoghi (es: qui, qui). Essi sono perfettamente sovrapponibili alla situazione attuale e purtroppo, prevedibilmente, a quelle future di egual tenore cui la cronaca degli ultimi decenni ci ha tristemente abituato!

LA NOSTRA CONFERENZA DEL 2019 SULLA “STRATEGIA DELLA TENSIONE”.

Poiché la “strategia della tensione” che vi sta a fondamento è sempre la stessa che dal 1943 è stata estesa globalmente dalla pluto-massoneria dell’ “occidente libero”, come identica non può che essere, dunque, l’analisi relativa a tali fatti. Va comunque sottolineata la congiuntura attuale. Nel momento in cui lo “Stato di Polizia” globale, con la scusante della “seconda ondata pandemica assassina” (di già ” preconizzata” mesi prima dai media servi del potere), impone nuove repressioni generalizzate, si verifica con un tempismo perfetto l’ennesimo attentato a danno di innocenti, proprio il giorno prima dell’ annunciato blocco totale delle attività in Austria, così come in Francia, anch’essa sottoposta al blocco totale, adesso l’esercito pattuglia le strade; ecco un motivo in più per dispiegare forze di repressione generalzzata! Dunque, la narrazione mediatica ufficiale, incentrata sul martellamento attinente la “seconda ondata pandemica assassina”, già predisposta in tempi non sospetti (qui), è necessariamente peggiorata rispetto al precedente della scorsa primavera, pur non essendo oggettivamente verificata e ufficializzata alcuna emergenza mortale (qui). I termini più usati sono: “situazione peggiore”, “fuori controllo”, “esplosione di contagi”, “morti in aumento”, “ospedali al collasso”. Con precisione scientifica, sono state previste anche le “reazioni delle piazze”, a causa del disastro sociale messo scientemente in atto da politica e “istituzioni” (qui). Con la stessa puntualità, sono già state predisposte pure le conseguenti repressioni (qui), a causa dei soliti “facinorosi ad orologeria”, i quali, anch’essi con precisione svizzera (meglio sarebbe dire “atlantica”!), infiltrano tali manifestazioni di protesta, dando il pretesto per essere etichettate dal sistema nei modi più disparati, tutti con connotazioni evidentemente negative.

A causa delle aumentate misure repressive, delle chiusure obbligate (o procurate indirettamente dal terrore instillato da giornali e televisioni) degli esercizi commerciali (se la gente non circola perché terrorizzata, chi mai dovrebbe andare a comprare nei negozi?) e di molte attività sul territorio, gruppi di cittadini tartassati ed esasperati da tale situazione, hanno iniziato a muoversi autonomamente. Alcuni hanno persino denunciato il burattino-Conte e il suo pseudo-governo, che dovrebbe pertanto risponderne davanti al Gip di Trieste il prossimo 17 novembre (qui). Ovviamente, la cosiddetta “giustizia” si sta già organizzando per NON fare “Giustizia” in alcun modo!  Altri, in maniera più dirompente, sono persino andati fin dentro agli Ospedali presunti “collassati” (qui ; la trasformazione della narrativa ufficiale è direttamente proporzionale alle necessità del perdurare del terrorismo mediatico), documentando, invece, una realtà opposta alla narrazione globale ufficiale (qui). Naturalmente verso costoro sono state immediatamente rivolte accuse di “complottismo” e di “scorrettezza”,  provando a replicare in modo ridicolo che le “emergenze covid” sarebbero state poste in altre zone degli ospedali, non accessibili al pubblico! Questa sarebbe “la risposta” da opporre ai fatti documentati dai cittadini: ovviamente dovrebbe essere considerata anche “logica”. Anche se logica non è, perché, ci si chiede (con o senza avvicinamento alle “zone covid” degli ospedali) come sia possibile che non si sentano le sirene nemmeno all’interno dell’Ospedale e non si notino gli affollamenti all’esterno, viceversa come si possano spiegare le dichiarazioni ufficiali dei Medici che riportano  cifre da “zero virgola” inerenti i dati di affluenza alle strutture ospedaliere, che confermano come gli ospedali NON siano affatto al collasso (qui); e tutto ciò nonostante la Sanità nazionale sia stata scientemente smantellata e privata incessantemente di risorse e fondi da tutti i “governi” (qui).

La Sala dei nove – Il Buongoverno. La pace e la giustizia, si ottengono con l’Unità: Spirituale, Morale, Politica

Ma a fronte della condizione attuale (per noi fascisti de “IlCovo”, in verità, ormai chiarissima da anni, così come  lo sono tutte quelle passate e stante tale situazione quelle future), è bene proclamare a gran voce che soluzionI concrete NON NE VERRANNO IN NESSUN CASO DA NESSUNA DELLE REAZIONI  MOMENTANEE PROPOSTE DA CHI SI COLLOCA  NEL SISTEMA, PEGGIO CHE MAI IN NOME DELLA INTANGIBILITA’ DELLA COSTITUZIONE ITALY-OTA. LA SOLUZIONE VERA, INVECE, E’ UNA SOLA: L’UNITA’ NAZIONALE ITALIANA!

Ma non una “unità” formale qualsiasi, bensì quella vera, l’unica possibile, che sviluppa armonicamente la nostra civiltà latina e mediterranea (qui), per come essa venne descritta all’articolo I.) nella “Carta del Lavoro” emanata dal Governo fascista: “La Nazione italiana è un organismo avente fini, vita, mezzi di azione superiori per potenza e durata a quelli degli individui divisi o raggruppati che la compongono. E’ una unità morale, politica ed economica, che si realizza integralmente nello Stato fascista”.

Deve essere chiaro a tutti i cittadini che il metodo usato negli ultimi 77 anni dai nemici del popolo italiano, è sempre lo stesso, anche ora, con la psicosi pandemica… DIVIDE ET IMPERA! Cambia soltanto l’estensione e la gravità, ma restano identiche le modalità. La divisione della cittadinanza, il terrore instillato globalmente, la manipolazione della reazione con la violenza urbana, sono TUTTI presidi usati dagli oppressori globali pluto-massoni per ottenere la sottomissione al loro volere di tutte le genti. Ma è ora di FINIRLA di concentrarsi solo sugli effetti e risolvere il problema partendo dalla CAUSA.

L’Unità fondata sulla Giustizia genera Forza

Essa risiede primariamente nella scientifica divisione del nostro popolo, operata anche col mezzo militare. Divisi, in perenne litigio, aggredendoci gli uni con gli altri, non si è mai fatto altro che acconsentire al sistema imperante e favorirne la perenne attuazione. Quando si avrà la forza Spirituale di guardare oltre, di andare alle cause del male, di scoprire che le divisioni tra cittadini sono solo fittizie e imposteci da terzi, allora sarà l’alba di un nuovo giorno radioso. Il giorno in cui NESSUNO potrà più NULLA contro il Popolo Italiano e grazie ad esso su nessuna altra  nazione del mondo!

Ecco il compito che ci siamo dati, portandolo avanti in mezzo a drammi epocali e a sacrifici incredibili, fino ad oggi. Con l’aiuto della Santissima Trinità, vogliamo continuare questa AZIONE formativa, di risveglio delle coscienze, che rappresenta la BASE DI PARTENZA IRRINUNCIABILE a fondamento di  qualunque verace atto politico che voglia essere risolutivamente votato al cambiamento! Nel pandemonio degli “attivismi” senza senso ideologico né sbocco  reale cui sono state votate e sacrificate dal 1945 tutte le giovani generazioni italiane per volontà dei nostri occupanti-oppressori stranieri e dei loro servi nostrani (qui), la nostra AZIONE risulta l’unica Vera e degna di essere perorata con tutta la dedizione possibile: si tratta di risvegliare gli Spiriti, di rinnovare la memoria del Popolo Italiano, di mettersi al servizio della vera Unità, di perseguirla col metodo giusto, di focalizzare nuovamente e sempre più l’attenzione dei nostri connazionali sulle CAUSE e non più soltanto sugli effetti del collasso globale, per ATTUARE la vera opposizione, la vera contestazione, che NESSUNO porta avanti, eccetto noi fascisti! Dunque, Forza e Coraggio! Il giorno in cui si diffonderà ovunque questa consapevolezza, finalmente suonerà a morto la campana per i massacratori del Mondo! SURSUM CORDA!

RomaInvictaAeterna

 LA NOSTRA IDENTITA’FASCISTA!

LA NOSTRA IDENTITA’FASCISTA!

LA NOSTRA IDENTITA’FASCISTA!

LA NOSTRA IDENTITA’FASCISTA!

LA NOSTRA IDENTITA’FASCISTA!

LA NOSTRA IDENTITA’FASCISTA!

LA NOSTRA IDENTITA’FASCISTA!

LA NOSTRA IDENTITA’FASCISTA!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: