1 Commento

STRATEGIA DELLA TENSIONE…GLOBALE! : l’ignobile pratica del cosiddetto “occidente democratico” per mantenere il potere!

   ( IERI IN ITALIA… )cani da guardia degli usa

                                      ( …OGGI NEL MONDO! )

                                                                                                  

Lo abbiamo già sperimentato e continuiamo a farlo quotidianamente sulla nostra “italica” pelle, già dilaniata da una guerra civile, da decenni di lotte politiche intestine e da una ufficiosa guerra mai dichiarata agli italiani dal potere politico ufficiale di quello che impropriamente viene definito “lo stato”, tutti fattori che hanno favorito la dissoluzione dell’avvenire per il nostro popolo. In un contesto simile, le potenze esterne che hanno provocato e stabilizzato una tale tensione perenne, possono fare ciò che vogliono. Una tattica che, a partire dall’ultima guerra mondiale, ha generato “frutti avvelenati” che perdurano e che si espandono. Tale tattica si è “evoluta” ed estesa durante la “guerra fredda”,  con la cosiddetta “strategia della tensione”- non più solamente  “divide et impera” ma piuttosto terrorizza… deinde impera –  coinvolgendo le nazioni dell’Europa, al di là e al di qua della “cortina di ferro”, per garantire l’egemonia plutocratica e gli equilibri congeniali al cosiddetto “occidente democratico”. Oggi siamo arrivati alla versione 3.0., l’ulteriore sviluppo, su scala globale e trasversale, di questa diabolica strategia che, pur prendendo nomi diversi, ed utilizzando manovalanza differente, rimane fedele a se  stessa, animata dai medesimi soggetti di sempre, quegli stessi “pupari” che reggono i fili del tragico gioco da decenni (vedere http://www.youtube.com/watch?v=RjIQfBwrIxw ). Naturalmente, tutti gli  attori principali sulla scena internazionale si avvalgono della “logica del doppio standard”, coniata dagli anglo-americani (e dai loro alleati israeliani!). Chi con successo, come i paesi del cosiddetto “occidente democratico” guidato dall’organizzazione terroristica che ha per nome N.A.T.O, chi con successi alterni, ovvero i paesi dell’ “est” e del medio-oriente che gravitano attorno ad essa. Tale strategia mette al primo posto gli esclusivi interessi economici del moloch demo-plutocratico mondialista. Tutto il resto, vite umane, dignità dei popoli, interessi nazionali a medio e lungo termine che non si riducano al lucro di pochi speculatori, non conta nulla. Egemonia plutocratica, ecco la vera parola d’ordine di chi ciancia ai quattro venti di libertà. In nome dell’egemonia il mondo può anche essere, e di fatto viene, distrutto, come ci stanno chiaramente dimostrando.

Recentemente la cosiddetta “Unione Europea” è stata teatro di numerosi “attentati”, evidentemente preparati dalla intellighenzia della N.A.T.O. (lo stile ormai è inconfondibile…sebbene faccia un po’ retrò…Anni 70). La dinamica è davvero surreale. A Nizza, sul lungomare pieno di gente, un cosiddetto “pazzo” prende un TIR ed investe i passanti facendo una strage. Successivamente, un altro “pazzo”, in uno sperduto centro commerciale tedesco, entra armato di tutto punto e spara sui clienti. La terza volta, sempre in Francia, crepa invece un religioso Cristiano a Rouen, un prete, mentre dice Messa.

Ebbene, in ognuno di questi attentati, con un pizzico di attenzione, è possibile notare delle assurde incongruenze. A Nizza, il conducente “folle” del TIR dichiara di dover consegnare dei gelati, si “scoprirà” dopo che, in realtà, il camion era carico di armi giocattolo (!!!), ma nessuno controlla né il carico né il contenuto della bolla di trasporto e così, in fiducia, si fanno passare autista e camion, che entra indisturbato in una zona pedonale interdetta al traffico. In pratica, gli viene fatto largo senza problemi proprio da chi sarebbe stato preposto a sorvegliare l’incolumità pubblica in una manifestazione ad alto rischio di attentati (ricordiamo che era il 14 luglio, festa nazionale in Francia!)…risultato, più di 80 persone morte! In Germania, invece, lo “psicolabile” di turno (?) entra in un centro commerciale, armato di tutto punto, manco fosse “Rambo” e spara con assoluta precisione, come quella di un cecchino addestrato (!), ammazzando gli astanti senza difficoltà alcuna. A Rouen, nella chiesa di Sant’Etienne, due tagliagole entrano indisturbati, pur essendo quella dichiarata “zona rossa” (a causa di una risaputa presenza di wahabismo islamico nell’area in questione) e trucidano un prete… si sa, gli Alleati hanno avuto sempre il pallino, pur senza alcuna cognizione al riguardo, di bandire la loro personale “crociata”… senza voler ripetere le più recenti fesserie dell’ex presidente Bush junior sullo scontro di civiltà tra cristianesimo ed islam, qualcuno ricorderà forse che già il comandante in capo degli eserciti “pluto-democratici” anglo-americani nella Seconda guerra mondiale, Dwight D. Eisenhower, scrisse di “Crociata in Europa” per descrivere la propria campagna militare contro Germania e Italia !

 Se qualcuno volesse entrare nel dettaglio di tali misfatti, scoprirebbe la fallacia e soprattutto la menzogna della “versione ufficiale”. Ormai è acclarato (sempre per chi vuole vedere), che il cosiddetto IsisDaesh risulta essere una creazione politica artificiale totalmente statunitense. Tralasciando che il solito “osservatore non distratto” potrebbe far non sommessamente notare che il suolo degli Stati Uniti risulta “magicamente” assente negli obiettivi primari dei “terroristi islamici” (domandarsi “perché” non  sarebbe peregrino), sicuramente fa riflettere che, invece, le minacce arrivino alla Russia ed al suo presidente Putin (Cfr. a. e. qui: http://www.maurizioblondet.it/perche-daesh-vuole-killary-presidente-katz/ ), ma non ad H. Clinton… e nemmeno a O-babà!

Daesh è stato “creato” come “milizia armata” della Fratellanza Musulmana (movimento wahabita) diretta protagonista delle cosiddette “primavere arabe” di importazione occidentale, ovvero quegli atti sovversivi che hanno portato alla guerra di “tutti-contro-tutti”, cancellando la sovranità e l’idea stessa di Stato in Libia, Iraq, Siria, con una “puntatina” in Egitto; ma in questo caso Morsi, il destituito presidente Fratello Musulmano, non ha trovato terreno idoneo, poichè l’Esercito Egiziano ha un controllo totale sulla nazione ed ha puntato i piedi, visto che non voleva ridurre l’Egitto a una Siria peggiorata. Obama ha dovuto accettare il “niet”, e mantenere la carta del “governo militare” in quel delle Piramidi (solita tattica del “doppio standard”). L’ideologia di Daesh è quella wahabita, presente negli Emirati, in Arabia Saudita, in Qatar… gli alleati “storici” N.A.T.O. nella penisola araba. Così, con il caos creato dal cosiddetto Isis, l’ “alleanza” degli Stati Uniti si è solo rafforzata e di fatto “estesa” ad aree che le erano prima precluse; i Sauditi, con l’aiuto della Turchia di Erdogan (l’altro pilastro della N.A.T.O. in medio-oriente che sta attuando oggi il doppio-standard con Putin, vista la richiesta di scuse e il “falso golpe” attuato recentemente, in virtù del quale gli è stato permesso di epurare tutti gli oppositori interni!!), stanno con ciò tentando l’allargamento della loro area di influenza egemonica. Di più, La teologia wahabita, non “pretende” di arrivare a estendere il proprio territorio “oltre” i teatri di guerra attuali. Si capisce, così, anche perchè ad Israele faccia molto comodo che l’Isis-Daesh cacci Bashar al-Assad, suo ultimo rivale storico nell’area. E si capisce perché al riguardo Israele abbia aiutato Daesh in tutti i modi. A farne le spese, ovviamente, sono i popoli di Siria e Libano, poiché vere vittime innocenti di una “guerra civile” fasulla, in quanto provocata e foraggiata a tavolino dalla N.A.T.O. e combattuta per mezzo di milizie mercenarie straniere al suo guinzaglio.

Riassumendo i fatti, inserendoli nella cornice politica di cui abbiamo appena discusso, allora non risulta affatto illogico, ma anzi logicissimo, che a Nizza il governo francese abbia chiesto alla polizia locale di mentire, per coprire non la chiusura di un solo occhio, ma di tutti e due, riguardo l’ “attentatore camionista” ( Cfr. qui: http://www.ilgiornale.it/news/mondo/nizza-capo-sorveglianza-governo-ci-disse-mentire-1288647.html?mobile_detect=false ). E non è affatto incredibile che, fatalità, lo stesso giornalista che prima ha filmato il video della strage di Nizza, si sia trovato, poi, casualmente (vedete i casi della vita!) in Germania, sul luogo del misfatto poco prima che il qualificato dai media (servi del sistema!) come “pazzo”, iniziasse a sparare a colpo sicuro (guardate questi “pazzi” come sono “evoluti”: sparano con precisione, usando armi in dotazione all’esercito!), e addirittura si sia piazzato proprio davanti all’entrata del centro commerciale con il suo telefonino, pronto a filmare la scena !!! E non ci pare nemmeno casuale che alcuni testimoni della strage tedesca, abbiano detto di aver sentito gli spari provenire da direzioni differenti, segno che il  cosiddetto “pazzo evoluto” non era solo… e che, ovviamente, tali testimoni siano stati silenziati, risulta ancor meno strano (Cfr. qui: http://www.informarexresistere.fr/2016/07/25/lo-stesso-giornalista-che-ha-fatto-il-video-a-nizza-era-anche-a-monaco/ ) !! E non  appare più incredibile, poi, che gli altri cosiddetti “pazzi” che hanno trucidato il prete francese, siano stati rilasciati dalle “autorità francesi” proprio prima dell’attentato, nonostante fossero mercenari di Daesh, tornati alla base (evidentemente richiamati per mettere in atto quanto abbiamo visto. Si veda qui: http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/francia-due-squilibrati-entrano-in-chiesa-e-sgozzano-un-prete-l-isis-rivendica-l-attacco_3022393-201602a.shtml ). Per chi, come noi fascisti, ha il coraggio di guardare in faccia la realtà dei fatti senza ipocrisie ed infingimenti e chiamare le cose col proprio nome, è ormai evidente che è il potere costituito a volere che il terrore si diffonda tra la gente; è palese che il ruolo dei presunti “folli” terroristi sanguinari del cosiddetto Isis (semplici burattini criminali nel ruolo di utili idioti del sistema antifascista, come a suo tempo lo furono i neofascisti ed i brigatisti rossi) sia quello di alimentare scientemente e volutamente l’attuale versione aggiornata della “strategia della tensione”, attraverso l’utilizzo di attentati contro la popolazione civile, orchestrati occultamente dal sistema demo-pluto-massonico che si cela dietro l’Unione Europea ed i suoi satelliti-vassalli rappresentati dai vari parlamenti nazionali spodestati ormai di sovranità effettiva, al fine di portare la gente a rivolgersi allo stesso sistema, accettando così di barattare parte della propria libertà, sacrificata in virtù di uno stato di emergenza creato proditoriamente in modo premeditato, in cambio dell’apparente sicurezza e del quieto vivere nella vita di tutti i giorni…è proprio questa l’ignobile pratica democratica che la N.A.T.O. attua da più quarant’anni al fine di perpetuare il proprio potere sulla pelle dei popoli europei, a cominciare dall’Italia (come testimonia nel video riportato in precedenza Vincenzo Vinciguerra, uno dei carnefici/vittima degli Anni 70, ascoltate quel che dice dal minuto 3:06 al minuto 4:28) e che adesso ha esportato ovunque nel mondo!

Stante la presente situazione, non ci stupisce affatto di leggere nelle mail della “signora Clinton” (Cfr. qui http://sadefenza.blogspot.it/2016/06/le-mail-della-clinton-affermano.html ), che la posizione “segreta” (si tratta ovviamente del segreto di pulcinella!) della “amministrazione O-babà” sia esattamente quella iniziata all’insediamento del presidente americano “nobel per la pace” (!!!): ossia, favorire, armare e addestrare l’Islam wahabita rappresentato dal cosiddetto Isis (come un tempo fecero con i neofascisti ed i brigasti rossi!)… ufficialmente “solo” per cacciare Assad ed “esportare la loro democrazia”, facendo così un favore ad Israele!… mentre ufficiosamente… come stiamo osservando… beh! da cosa nasce cosa, ed un giocattolo dall’uso versatile, come gli idioti criminali del cosiddetto Isis, evidentemente fa comodo ai “salvatori del mondo” a stelle e strisce, poiché si presta ad “applicazioni pratiche” svariate! Tanto, i morti ammazzati sono pedine sacrificabili sull’altare della loro libertà democratica… a lor signori pluto-massoni non importa un tubo della vita di milioni di persone! Fatalità, proprio coloro che dicono pubblicamente di “esaltare l’individuo”, dimostrano da sempre il più indicibile disprezzo per la vita di milioni di esseri umani!

IlCovo

 

 

 

Annunci

Un commento su “STRATEGIA DELLA TENSIONE…GLOBALE! : l’ignobile pratica del cosiddetto “occidente democratico” per mantenere il potere!

  1. L’uso di False Flags o addirittura hoaxes (eventi totalmente falsi) è una prerogativa del sistema di usurpazione global-sionista.
    Negli eventi pubblicizzati come attentati, a parte il Mo$$ad-job dell’ 11 Settembre, possimo verificare la presenza di attori (crisis actors. Cfr: http://thetruthfulone.com/false-flag-crisis-actors/) enti gestiti dal clan (DHS, TSA, CIA, FBI ecc.) che presenziano con proprie unita’, film-makers (generalmente dalla fogna hollywoodiana) e giornalisti msm (main stream media).
    Abbiamo prove di manichini usati e di sangue finto.

    Ciò non esclude la presenza di false flags con veri morti o morti mischiati ad attori.
    Lo scopo è appunto la strategia della tensione 2.0.

    Pare che i nostri destroidi non abbiano ancora capito che, volenti o nolenti, sempre pedine del gioco demoKratico essi sono. Spendibili e ripudiabili ad libitum.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: